martedì 7 dicembre 2010

Fantasia e bellezza esotica

Negli ultimi tempi mi è capitato spesso di pensare a come l’India stia diventando anche qui in Europa una realtà molto conosciuta.

Non solo per il successo di Bollywood di questi ultimi anni, ma anche per gli scrittori, gli attori, le stoffe, i cibi, la gente che arriva da lontano e che portano qui una ventata d’esotico che pare affascinare enormente. O almeno su di me fa questo effetto. Sarà che sono condizionata dal fatto che il mio ragazzo è di origini indiane, nato lì e poi tramite l’adozione è giunto qui nella mia città da piccolino…o sarà che sono attirata dalle altre culture, dalla spiritualità, ma anche dai colori di queste terre, da come vive questa gente, dalle loro tradizioni e dal fatto che ci sia così tanta differenza tra una regione e l’altra.
Però credo che finalmente si senta parlare molto di più anche di queste persone, dei loro talenti, di un nuovo moto culturale e non solo delle condizioni in cui vivono le persone lì. Vedo pubblicità di molti libri scritti da autrici indiane che parlano delle loro esperienze, vedo serie televisive prendere piede, film dalle stupende e toccanti ambientazioni vincere oscar,  donne conturbanti che vengono scoperte e rimpiazzano le classiche biondine americane che spesso sono tutte uguali. (da mora incallita sostengo fermamente il fascino della donna indiana, pelle ambrata, occhi espressivi, capelli neri come la pece!)
Voi siete mai state in India? Io per ora no. Spero di andarci un giorno magari con il mio ragazzo, specie per vedere da dove viene, perché anche se non è cresciuto lì scopro sempre più che senza esserne conscio ha nel suo modo d’essere molto che appartiene a quei luoghi.
Molta gente va lì per fare un’esperienza di vita, per vedere quanto siamo diversi da loro, per scoprire il proprio lato spirituale, per vedere paesaggi da imprimere eternamente nei propri occhi. Non ci deve essere un motivo in particolare per andarci, oggi non serve più. Viaggiare è talmente un’attrattiva che tutte le mete sono contemplate. Perché infondo ogni posto può darti qualcosa e tutte le persone che incontri potrebbero possedere un tassello del tuo puzzle…e per me è stato così, uno dei tasselli che rendono più nitida l’immagine del mio puzzle proviene proprio da lì, dall’India.

Mi andava di dare visione a nuovi orizzonti. Credo che se una persona non ha curiosità nella vita di scoprire cose diverse da quel che già ha, o che conosce, allora si sta perdendo uno dei regali più belli fatti ad ognuno di noi.
Vi dirò ora cosa colpisce me, molto semplicemente. La bellezza si trova nelle forme…






La loro architettura, dei palazzi, delle città. I loro motivi, le loro fantasie, la forma dei loro gioielli…


Il loro cibo, i colori delle piante, delle spezie, della terra, delle persone..sfumature che non credo di aver mai visto dal vivo.





Ma soprattutto la bellezza delle donne. Il loro fascino, quella sensazione di mistero che trasmettono anche solo con gli occhi, con le labbra, con le mani. Noi ci siamo anche troppo abituati a vedere corpi scoperti, nudi.


Ci sono donne veramente belle, impreziosite da gioielli puramente femminili, che indossano sari leggeri, eleganti e dai colori più accesi. Anche il make-up di queste donne ci insegna molto. Le linee nere, la raffinatezza dei colori neutri, degli ori, ma anche l’ardire di saper portare con disinvoltura i colori più appariscenti.


Sono del tutto consapevole del fatto che ho scelto immagini suggestive, che ritraggono solo certi aspetti dell’India, magari anche i più coinvolgenti, ma se guardo queste foto e poi chiudo gli occhi mi sembra si risveglino i sensi…sembra di sentire profumi speciali, di toccare tessuti nuovi, di sentire note armoniose.


Perché mi fa questo effetto? Non sarà mica la solita vecchia storia che l’erba del vicino è sempre più verde?? Altro che erba verde….in questo caso (ricordando la mitica Bridget Jones)…E’ MULTICOLOR!!


Si vede la differenza???




A voi cosa viene in mente con la parola esotico???

Alla prossima

Film consigliati (uno un po' meno dell'altro, capite da soli quale...)



4 commenti:

  1. Scoprire culture nuove è sempre stato un interesse vivido in me! A volte anche semplicemente assaggiare cibi tipici del paese, permette di intravedere culture lontane da noi..ma lontane significa anche interessanti...Non credi?;-)

    RispondiElimina
  2. Ah beh, credo ogni cultura abbia qualcosa da insegnare. Per questo ne vale la pena. Io purtroppo ho "paura" ad assaggiare cose troppo strane...sono una che preferisce il classico per non rimanere fregata diciamo, però ci sono tante cose che mi ispirano...

    RispondiElimina
  3. Love this post!! Great blog - I really like your voice.

    Please help me win the Sunglass Hut blogging contest by rating/liking the posts you like the best :) xoxo!
    <3 Jinna

    http://jinna.fulltimefabulous.com

    RispondiElimina
  4. @Jinna Boo: Thanks a lot sweety!I really appreciate it!come here whenever you like! I'm going to visit your blog now...bye

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...